Home / Il fotoconduttore o OPC Drum

Il fotoconduttore o OPC Drum

Schermata 2014-07-03 alle 14.58.21

Un fotoconduttore (OPC) ( Fig. 2 ) è composto da un tubo di alluminio ( substrato ) e tre strati: uno strato di fondo ( UCL ) , uno strato di generazione di cariche ( CGL ) , e uno strato di trasferimento di carica ( CTL ) .
Fuji Xerox ha realizzato con successo un design molecolare unico e la produzione interna dei materiali chiave per la fabbricazione dei prodotti OPC . Come mostrato in Fig.1 , fotoconduttori sono soggetti a diverse sollecitazioni , tra cui lo stress elettrico , stress ottico e sollecitazioni meccaniche generate dalle interazioni con altri componenti . Queste sollecitazioni provocano usura e deterioramento del fotoconduttore , riducendo la qualità delle immagini e infine, richiedendone la sostituzione precoce.

Fuji Xerox ha sviluppato OPC veramente un innovativo, estremamente durevole che minimizza l’impatto ambientale riducendo notevolmente gli intervalli di sostituzione.

La vita di un OPC è fortemente influenzata dai seguenti tre fattori :

  • Degradazione chimica UCL causata da stress elettrico
  • Capacitá di generazione cariche deteriorate nel CGL causata dallo stress ottico
  • Usura del CTL causata da stress meccanico.

Per migliorare la qualitá degli OPC vengono utilizzati importanti nuovi materiali in ogni strato dell’ OPC:

2.UCL:
L’aggiunta di nanoparticelle semiconduttrici di tipo-n e di accettori di elettroni aumenta la resistenza chimica contro lo stress elettrico.

2.CGL:
La Dispersione di pigmenti di ftalocianina altamente fotosensibili a livello di submicron migliora la resistenza allo stress ottico.

3.CTL:
Disperdendo un lubrificante costituito da particelle fluorochimiche a livello di submicron si riduce lo stress meccanico e migliorano le prestazioni antiusura.

Con l’introduzione di questi nuovi materiali, Fuji Xerox ha ottenuto un OPC con durata tre volte superiore a quello dei prodotti convenzionali, riducendo drasticamente il numero di OPC da sostituire.

Inoltre, questa gamma OPC può essere utilizzata in un ampio spettro di stampanti, dalle piccole, stampanti a basso volume fino a quelle industriali capaci di 100 ppm o più. Anche la produzione risulta più efficiente, riducendo le emissioni di anidride carbonica negli impianti di produzione.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

il tuo telefono

Rispettiamo la Tua Privacy (clicca per continuare)

Top