Home / Blog / Il punto della situazione sull’aggiornamento firmware di Hp e sulla risposta delle aziende che fanno rigenerazione

Il punto della situazione sull’aggiornamento firmware di Hp e sulla risposta delle aziende che fanno rigenerazione

Ci è voluto un po ‘per unire i puntini. Di quello che è accaduto con Hp  ma ora il quadro si fa più chiaro

inprint-italia-2016La mattina del 13 settembre i proprietari di diversi tipi di HP OfficeJet, una stampante progettata per la casa e per i piccoli uffici che è prodotto da HP Inc,  hanno acceso sulle loro macchine e li ha trovati, non proprio la stessa cosa . La sera prima erano stati in grado di stampare con qualsiasi tipo di cartuccia di inchiostro. Da quel giorno solo le macchine con le cartucce originali HP hanno sfornato copie. La causa, i clienti infuriati se ne sono resi conto dopo , era la distribuzione da parte di HP di un aggiornamento del firmware che blocca l’inchiostro rivale.

HP aveva ragione di agire come ha fatto. Anche se la sua attività stampanti rimane redditizia, il fatturato è sceso del 14% quest’anno. Gli uffici senza carta rappresentano la maggior parte della colpa: le spedizioni di stampa sono crollate di un quinto rispetto al 2007.  Le cartucce non originali ora costituiscono circa il 26% del commercio in Europa, Medio Oriente e Africa, e il 16% in Nord America.

Le cartucce  “clone” a basso costo , per lo più provenienti dalla Cina, si sono diffuse negli ultimi dieci anni. La mossa di HP ostacola i falsi . Ma sono colpite le imprese legali, come fa notare Tim Parsons di Promax Imaging, una piccola azienda britannica, che rifila l’inchiostro delle  cartucce per stampanti “originali” di marca . E ‘ legale per lecosiddetti aziende “private label” fornire le cartucce d’inchiostro HP a parte e creare nuove versioni che sono compatibili con le stampanti HP. La loro qualità corrisponde facilmente a quella di cartucce originali e possono costare un quarto .

I Grandi produttori come HP, per i quali le cartucce per stampanti sono altamente redditizie, hanno a lungo cercato di spazzare via questi rivali  . Dai primi anni 2000 hanno usato i chip intelligenti nelle loro cartucce per renderli più difficili da copiare o riempire. Nel 2002 la Lexmark, il  produttore di stampanti americano, h citato in giudizio Static Control, una società che aveva trovato un modo per istupidire quei chip. Ma Lexmark HA  perso. La corte ha difeso il diritto di Static Control DI fare DELLE parti che “interagiscono” con i beni di un altro produttore. Le piccole imprese che forniscono private-label come i pezzi di ricambio per tutta una serie di settori, come la produzione auto, hanno applaudito.

Gli aggiornamenti del firmware sono un altro modo comune per respingere i rivali. Ma l’aggiornamento di HP si distingue, dice Cory Doctorow della Electronic Frontier Foundation, per essere un ricablaggio particolarmente estremo delle sue stampanti Officejet nelle case dei clienti.

Possiamo anche dire di possedere la proprietà della stampante , si chiede, se la gestione dei diritti digitali garantisce il controllo produttore di una parte di un prodotto in perpetuo? Mr Doctorow è intervenuto sottolineando come i produttori di stampanti caricano sempre più chip con software simili, i giudici possono essere influenzati di estendere la portata del diritto d’autore per le parti e le ricariche delle imprese in molti settori. General Motors, una casa automobilistica, ora potrebbe affermare che le componenti di una propria auto sono sue anche  dopo che è stata venduta.

Per il momento, i rivali di HP sembrano propensi a continuare a trovare il modo di vendere i loro cartucce a buon mercato. Una società private-label olandese, la 123inkt, dice che sarà in grado di continuare a fornire le stampanti HP, nonostante l’aggiornamento del firmware. I Chips di Static Control, che funzionano nelle cartucce di diverse aziende private label e rigeneratori, non sono stati bloccati da HP. Ma il recente acquisto da parte di HP delle attività di stampa di Samsung, per  1,1 miliardi di dollari non macchia le loro prospettive. Secondo Laura Heywood di Kleen Strike, una remanufacturer, i produttori di cartucce possono trovare molto più difficile interferire con i chip della stampante effettuati da Samsung, che sono famosi per essere “più complicati  Enigma la macchina crittografica della Germania usata nella seconda guerra mondiale e decodificata da Alan Turing.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top