Home / Blog / Il caso delle cartucce esaurite ma che contengono ancora il 20 percento di inchiostro video

Il caso delle cartucce esaurite ma che contengono ancora il 20 percento di inchiostro video

In questi ultimi mesi, è scoppiato il caso delle cartucce d’inchiostro delle stampanti Epson: in pratica, quando l’indicatore le dichiara esaurite, in realtà ve ne rimane ancora all’incirca il 20% all’interno dei serbatoi.

Probabilmente non si tratta solo del suddetto marchio, ma riguarda un po’ tutte le cartucce originali, anche perché gli stessi produttori di stampanti non tengono effettivamente conto di quanto inchiostro rimane nei serbaoi incriminati.

Il brand Epson è stato oggetto di questo caso, poiché gli operatori di Bellevue Fine Art Reproduction (una società di Seattle specializzata in stampe di qualità) hanno voluto verificare quanto inchiostro spreca la stampante di grande formato Stylus Pro 9900 del marchio in questione.

Quando gli indicatori hanno segnalato a computer che l’inchiostro era quasi alla fine (con un messaggio in cui Epson Stylus Pro 9900 informa l’utente che si necessita la sostituzione, perché vi è meno dell’1% di inchiostro nelle cartucce): dopo i dovuti riscontri tecnici, invece, è stato verificato che c’era ancora il 15-20% di inchiostro.

La stampante Epson Stylus Pro 9900 monta taniche da 150, 350 o 700 ml: quest’ultima, esaurita, aveva ancora 100-150 ml di inchiostro.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

il tuo telefono

Rispettiamo la Tua Privacy (clicca per continuare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top